Banner ABB PROTECTION

#39 – IoT – MWC

Tecnofinanza: il mio consulente finanziario è un robot? 

/

enEnglish deDeutsch frFrançais esEspañol pt-ptPortuguês ja日本語 ruРусский zh-hans简体中文

Moneyfarm, impresa specializzata nella tecnofinanza, sfrutta le tecnologie d’avanguardia e il know-how di esperti in carne e ossa per semplificare gli investimenti e renderli accessibili al maggior numero di persone. L’azienda, che investe anche nell’intelligenza artificiale e nel machine learning, ha recentemente acquistato il chatbot Ernest. DirectIndustry e-magazine ha incontrato Paolo Galvani, cofondatore e presidente di Moneyfarm.

 

DirectIndustry e-magazine:  Perché avete lanciato Moneyfarm?

Paolo Galvani:  Giovanni Daprà ed io abbiamo fondato Moneyfarm nel 2011 per colmare un vuoto sul mercato degli investimenti: l’accesso alla consulenza finanziaria tradizionale era precluso a molti e le opzioni online che esistevano allora erano ancora onerose.  Per offrire una consulenza ottimale e soluzioni di investimento redditizie, Moneyfarm coniuga l’efficacia della tecnologia all’empatia umana e all’esperienza in materia di consulenza finanziaria. La nostra impresa offre una gestione patrimoniale digitale che aiuta gli individui a costruirsi un futuro più sicuro grazie alla protezione del proprio capitale e all’investimento. Più precisamente, tramite la nostra piattaforma online offriamo consulenza su portafogli composti di fondi di investimento ETF, il cui scopo è garantire una crescita patrimoniale continua attraverso un ventaglio diversificato di asset class.

DirectIndustry e-magazine:  Qual è la tecnologia su cui si basa Moneyfarm?

Paolo Galvani:  Ci avvaliamo di una tecnologia che permette ad ogni investitore di trovare il portafoglio d’investimento più adatto. Al momento dell’iscrizione, ogni nuovo cliente compila un questionario. Sulla base di tale questionario, gli algoritmi che abbiamo messo a punto internamente definiscono il profilo di ciascun investitore, prendendo in conto, ovviamente, la sua tolleranza al rischio. All’investitore viene quindi proposto un portafoglio customizzato che viene poi gestito dal nostro team di esperti.

DirectIndustry e-magazine:  Quali sono i vantaggi per l’utente?

Paolo Galvani:  A volte gli investitori devono aspettare più di una settimana prima di ottenere la consulenza finanziaria di cui hanno bisogno. Noi di Moneyfarm riduciamo questa attesa a pochi secondi. L’efficacia di questo processo ci permette a sua volta di mantenere costi bassi e, di conseguenza, di rendere la consulenza finanziaria accessibile a tutti. Siamo anche stati il primo consulente-robot del Regno Unito a lanciare un’applicazione mobile full-service che permette agli utenti di consultare in qualsiasi momento i propri investimenti grazie a un’interfaccia particolarmente ergonomica.

DirectIndustry e-magazine:  Secondo voi, in che modo l’intelligenza artificiale migliora i servizi finanziari?

Paolo Galvani:  L’intelligenza artificiale migliora i servizi finanziari perché si focalizza sul cliente. Questa tecnologia permette infatti alle imprese di accedere ad un’ampia gamma di dati transazionali e comportamentali. Sulla base di tali dati è possibile creare portafogli e prodotti che rispondano alle esigenze del cliente anche sul lungo termine.

DirectIndustry e-magazine:  Che tipo di futuro immaginate per la vostra tecnologia?

Paolo Galvani:  Moneyfarm sfrutta la tecnologia per offrire ai propri clienti una consulenza finanziaria personalizzata e poco costosa. Cerchiamo di migliorare costantemente questo processo. L’Open Banking, ossia l’apertura dei sistemi informativi delle banche e la condivisione di una parte dei dati della loro clientela, è una grande opportunità per il settore della gestione patrimoniale. La tecnologia è il pilastro sul quale poggia l’Open Banking in quanto consente agli individui di usare le informazioni relative alle proprie abitudini di consumo e al proprio capitale per ottenere una consulenza ancora più personalizzata e di migliore qualità. Questo genere di servizi finanziari, in definitiva, semplificherà notevolmente la pianificazione finanziaria. Moneyfarm, dal canto suo, ha anticipato questa evoluzione acquistando Ernest, il chatbot pilotato dall’intelligenza artificiale specializzata nella gestione patrimoniale finanziaria.

DirectIndustry e-magazine:  Che altro può dirci su Ernest? Che benefici trarrà la sua azienda dal machine learning?

Paolo Galvani:  Siamo il primo robot-advisor ad utilizzare la tecnologia chatbot per aiutare gli individui a gestire capitale e investimenti. Ernest è in grado di analizzare il comportamento transazionale quotidiano dei clienti. Grazie a questa tecnologia saremo dunque in grado di fornire una consulenza finanziaria sempre più personalizzata, che tenga in considerazione i comportamenti di consumo del cliente in senso lato.

 

Testo tradotto dall’inglese da Manuel Corbelli

enEnglish deDeutsch frFrançais esEspañol pt-ptPortuguês ja日本語 ruРусский zh-hans简体中文


About the Author

Related Posts

English Deutsch Français Español Português 日本語 Русский 简体中文The adoption...

English Deutsch Français Español Português 日本語 Русский 简体中文The NASA...

English Deutsch Français Español Português 日本語 Русский 简体中文Could the...

Banner Huber Suhner

Style Switcher

Highlight Color:

               

Backgrounds:

                    

You can also set your own colors or background from the Admin Panel.